Lug 192017

Addio sindrome dell’intestino irritabile

Addio sindrome dell’intestino irritabile

La Sindrome Dell’Intestino Irritabile (SII) o colon spastico colpisce l’estremità inferiore del tratto gastrointestinale. In generale si presenta con dolore agli addominali bassi, stitichezza, diarrea, o una strana combinazione di entrambi.

Gli Alimenti Scatenanti la SCI

Questa malattia gastrointestinale può essere attivata da certi alimenti o gruppi di alimenti, dei quali possiamo menzionarne sei in maniera specifica. È consigliato si eviti il loro consumo se lei soffre o è propenso a soffrire di SII.

1 – Gli alimenti fritti, in particolare quelli fritti con oli che contengono acidi grassi trans idrogenati. In questo gruppo troviamo quelli chiamati cibi veloci.

2 – La carne e i latticini: le carni grasse, soprattutto quelle di allevamento industriale, i salumi e il latte pastorizzato. In sostituzione di questi alimenti, si possono utilizzare latte di soia o la carne biologica, proveniente da bestiame alimentato a base di erba, senza l’impiego di prodotti chimici, antibiotici e ormoni della crescita.

3 – I prodotti da forno elaborati, incluso pane confezionato, dolci e  biscotti. Contengono zuccheri raffinati e grassi cattivi, così come la farina bianca raffinata. A volte è possibile contengano sciroppo di mais ricco di fruttosio.

Se lei soffre di SII, può optare per l’acquisto di prodotti da forno direttamente in una panetteria di fiducia o prepararli personalmente a casa con ingredienti interi.

Germe di grani, i sostituti del grano, come il grano saraceno, o altri cereali utilizzati in prodotti da forno (senza additivi dannosi) possono anche essere un’opzione che non va a colpire il suo organismo. Legga attentamente le etichette dei prodotti che consuma e in caso di dubbi chieda consiglio.

4 -Il caffè e l’alcool possono creare risposte negative da parte dello sfintere esofageo inferiore e della valvola ileocecale, che è lo sfintere posto tra l’intestino crasso e tenue che si apre velocemente e resta chiuso la maggior parte del tempo per evitare che i liquidi intestinali si mescolino.

La causa principale di molti dei problemi della SII e di altre malattie digestive più gravi si ha quando la valvola ileocecale resta aperta per molto tempo. Tutte le altre raccomandazioni relative agli alimenti e alle abitudini alimentari sono importanti per evitare che questo accada.

5 – I dolcificanti artificiali: Il sorbitolo può essere non tanto pericoloso neurologicamente come l’aspartame e altri edulcoranti, ma stimola i sintomi della SII.

6 – Gli alimenti ricchi di fibre non solubili: sebbene la fibra sia un componente di cui tutti abbiamo bisogno per il corretto funzionamento del nostro organismo, la fibra non solubile da sola può causare molti problemi per la SII. In seguito le indicheremo esempi di alcuni alimenti ricchi di fibre non solubili.

Farina di grano integrale, pane integrale, cereali di grano integrale, crusca di frumento, i cereali integrali, i muesli, i semi, noci, popcorn, i fagioli e le lenticchie (a purè sono molto più sicuri), frutti di bosco (mirtilli, fragole, more, ecc), uva, ciliegie, ananas, ecc.

È raccomandabile che lei mangi alimenti ricchi di fibra solubile. Citeremo alcuni degli alimenti che dovrebbero far parte della sua dieta quotidiana:

Riso, pasta e spaghetti, avena, orzo, cereali di riso, tortillas di farina, soia, quinoa, farina di mais, patate, carote, patate dolci, rape, zucca, funghi, castagne, ecc.

Per concludere, è importante notare che le fibre solubili e insolubili possono essere mischiate, cominciando con una base di alimenti ricchi in fibre solubili. Cominci i suoi pasti con alimenti ricchi in fibra solubile invece che iniziare con insalate di fibre non solubili.

Eviti di mangiare troppo. Cerchi di controllare il suo appetito e provi a fermarsi quando arriva al 75% della sua capacità. Masticare e mangiare in maniera consapevole e più lentamente aiuta a capire quando dire basta.

Non vada mai a dormire o a stendersi dopo i pasti. Se lei ha bisogno di riposare, si stenda sul lato sinistro. Ricordi sempre che è raccomandabile fare una passeggiata dopo i pasti per favorire la digestione. Cerchi di fare quattro o più pasti al giorno invece uno o due pasti abbondanti.

Per avere ulteriori consigli sull’alimentazione corretta che l’aiuti ad alleviare i suoi sintomi della SII, può fare riferimento al sito. Questo è il sito più completo che l’aiuterà a eliminare la sua SCI per sempre e in tempi record.

http://57e657qb-v9ltli8zluhojenc7.hop.clickbank.net/