Set 252018

Giochi per neonati 0-6 mesi: giocando s’impara e si cresce

Giochi per neonati 0-6 mesi: giocando s’impara e si cresce

Giochi per neonati 0-6 mesi

Il gioco è, per i neonati, la prima connessione logica con il mondo che li circonda. E’ una parte fondamentale della loro vita. Care mamme e amiche, vi consiglio vivamente di ritagliarvi ogni giorno un po’ di tempo di qualità con il vostro bimbo, per giocarci insieme, anche se è molto piccolo. Attraverso il gioco si sviluppano diverse sinapsi fondamentali per lo sviluppo della cognitività. L’importante è scegliere i giochi e i giocattoli giusti.

I benefici del gioco

Attraverso il gioco, meglio se con l’interazione di mamma e papà, il neonato acquisisce competenze fondamentali:

  • sviluppa il senso del tatto, dell’odorato, del gusto perché tocca giochi di diverse consistenze, li annusa, li porta alla bocca e impara a riconoscere odori e profumi commestibili da quelli che non lo sono;
  • inizia a comprendere i concetti difficilissimi di socializzazione e condivisione, che andranno poi affinati con attività specifiche e giochi speciali intorno ai 4-6 anni;
  • comincia a usare la fantasia e l’immaginazione;
  • mette in moto la parte del cervello destinata alle funzioni cognitive, non ancora pienamente sviluppata nel neonato, cioè la zona cerebrale che gestisce memoria, logica, concetti come causa-effetto.

Un neonato che gioca tanto nel primo anno di vita è, statistiche e studi scientifici alla mano, un bimbo destinato a diventare un adulto più intelligente, reattivo e destinato al successo.

I giochi per neonati da 0 a 3 mesi

giochi
Giochi neonati 0-6 mesi

Molti genitori pensano che i neonati da 0 a 3 mesi abbiano bisogno solo di coccole, nutrimento e nanna. E’ parzialmente vero, nel senso che questi sono i bisogni primari di un bimbo così piccolo. Tuttavia, si deve e si può comunque iniziare il piccino al gioco, fin dalle prime settimane di vita. Naturalmente si tratterà di brevi momenti, distribuiti tra un pisolino e l’altro. E si dovranno scegliere i giochi con particolare cura e attenzione. Con cosa può giocare un neonato entro i 3 mesi d’età?

  • pupazzi di medie dimensioni, senza peluche e con parti masticabili, in modo che possa iniziare a sperimentare la manipolazione e la capacità di coordinazione manine-bocca;
  • carillon con musiche dolci, che affinano l’udito e rilassano;
  • giochini tipo giostrine che girano sulla culla, perché i colori, le luci e la musica aiuta il piccolo a sviluppare la vista e l’udito, due sensi che alla nascita sono molto immaturi. In questo caso però, mai tenere la giostrina accesa per più di 5 minuti alla volta.

I giochi da 3 a 6 mesi

giochi
Giochi da 0 a 6 mesi

Verso i 4-5 mesi la maggior parte dei neonati è in grado di stare seduta. E’ il momento di comprare un bellissimo tappeto interattivo, morbido e ricco di attività da fare. Ce ne sono alcuni che hanno sonaglini, pupazzetti, orologi a cui spostare le lancette, piccoli libriccini incorporati con tanto di pagine da sfogliare. I tappeti interattivi, meglio se senza suoni e colori troppo tecnologici ma con giochi di attività manuale e sensoriale, sono una grande risorsa per i neonati da 3 a 6 mesi. Li aiutano in diversi aspetti:

  • sviluppano la propriocettività, cioè la capacità di utilizzare il loro corpo nello spazio che hanno a disposizione;
  • imparano a gestire le emozioni di noia e divertimento, potendo passare da un giochino all’altro a loro piacere.

Sono tutti concetti che a noi risultano banali ma per un bimbo di 6 mesi sono conquiste gigantesche e fantastiche. Altri giochi adatti ai piccini da 3-6 mesi? Le prime costruzioni, meglio se con pezzi molto grossi e in morbida gomma. Non saranno sicuramente in grado di costruire qualcosa ma cominciano a capirne il concetto, giocando con i cubi e rigirandoli tra le manine. Vanno benissimo anche tutti i giochi in legno, come gli anelli o le formine da far coincidere con le fessure uguali. Non importa che il bimbo riesca a fare il gioco nel modo esatto in cui va fatto, basta che inizi a familiarizzare con i messaggi propedeutici che gli stessi giochi si ripropongono di offrire.

Qual è il gioco preferito dal tuo bimbo? Che giochi fai con lui? Se vuoi, posta una foto del tuo piccolo mentre è impegnato a divertirsi con i suoi giocattoli del cuore!