Ott 102018

Melagrana: un frutto ricco di salute e bontà, vitaminico e anti-età

Melagrana: un frutto ricco di salute e bontà, vitaminico e anti-età

Chi l’ha detto che l’autunno è la più triste delle stagioni? Invece, ci regala sorprese inaspettate, tesori preziosissimi. Ad esempio la melagrana. Un frutto tipico del periodo autunnale, che contiene molti elementi fondamentali per la salute, il benessere e la bellezza. Scopriamo insieme tutti i benefici e le virtù di questo frutto particolare e delizioso.

Melograno o melagrana?

melagrana

Una piccola curiosità: il melograno è l’albero che produce il frutto, che si chiama melagrana. In molte regioni italiane si tende a far coincidere i due nomi. La pianta è originaria del sud-est asiatico ma attualmente si coltiva anche sul nostro territorio. Richiede terreno molto fertile e friabile, pastoso, ricco, un clima temperato e abbondante acqua. La melagrana è un grosso frutto a forma di mela, di colore rosso opaco, molto scuro. Al suo interno contiene gli arilli, cioè i semini rosso brillante che compongono la polpa edibile. Il sapore è acidulo, molto fresco e gradevole, con note profumate e dolci. Il suo gusto agrodolce rende la melagrana perfetta sia per essere consumata tal quale, come frutta, sia per diventare ingrediente di tantissime ricette, anche salate. Ad esempio, la salsa di melagrana è un condimento sfizioso per il risotto.

Melagrana: dati nutrizionali

La melagrana è un frutto poco calorico, solo 65 calorie per 100 grammi, quindi perfetto anche se sei a dieta o se stai cercando di recuperare il tuo peso-forma dopo il parto. E’ composta principalmente da acqua e carboidrati, quindi ha proprietà idratanti ed energetiche. Tuttavia, la percentuale di zuccheri è molto moderata (13%), non crea picchi glicemici e può essere consumata anche da chi deve fare i conti con problemi metabolici quali la sindrome da insulino-resistenza, tipica di chi soffre di ovaio policistico (Pcos).

Interessantissimo il profilo vitaminico di questo frutto:

melagrana

  • una sola melagrana può soddisfare interamente il fabbisogno quotidiano di vitamina C di un adulto;
  • ricca di vitamine del gruppo B;
  • ricca di vitamina A, amica della pelle luminosa e della vista;
  • infine, contiene piccole quantità di vitamina K, utile alla salute del cuore, e di vitamina E, alleata di pelle e capelli.

Ciò che rende la melagrana un vero e proprio SUPERFOOD, però, è il suo contenuto di antiossidanti. Infatti, è un considerato un cibo anti-age ed è apprezzato dai seguaci della dieta Mind, consigliata anche ai malati di Alzheimer. Cosa sono gli antiossidanti? Enzimi in grado di neutralizzare i radicali liberi, che sono i responsabili dell’invecchiamento sia estetico che fisiologico. Possiamo quindi dire che la melagrana è il frutto della giovinezza. La conferma la troviamo anche nel fatto che molte creme antirughe sono realizzate proprio usando i principi attivi estrapolati da questo alimento.

Per quanto riguarda i sali minerali, la melagrana è fonte di potassio e ferro ma contiene anche una buona quantità di selenio, zinco, fosforo e magnesio.

Proprietà benefiche della melagrana

La melagrana, come abbiamo già detto, è considerata un alimento anti-età ed è inserita anche nei protocolli sperimentali della dieta Mind, consigliata soprattutto ai malati di Alzheimer. Questo perché i suoi antiossidanti sono in grado di rallentare il normale processo di degenerazione cellulare, responsabile dell’invecchiamento. Inoltre, alla melagrana sono state riconosciute delle proprietà nel campo della prevenzione del tumore. Non solo. I flavonoidi contenuti in questo frutto sono dei naturali regolatori dell’asse ormonale femminile e agiscono, in particolar modo, sulla produzione di estrogeni. Quindi:

  • aiutano a regolarizzare il ciclo mestruale;
  • promuovono la fertilità femminile;
  • minimizzano i sintomi pre-mestruali.

Infine, essendo ricca d’acqua e fibre, la melagrana è diuretica e detossinante e favorisce il buon funzionamento intestinale.

Controindicazioni della melagrana

Si sconsiglia questo frutto a chi soffre di bruciore e acidità gastrica perché l’elevata concentrazione di acido citrico (fonte di vitamina C) potrebbe risultare irritante. Inoltre, la melagrana deve essere consumata con attenzione da chi assume farmaci anti-coagulanti perché alcuni studi hanno rilevato delle interazioni tra questi medicinali e questo frutto.

I bambini possono mangiare la melagrana?

melagrana

Certo che sì, se hanno l’età giusta per inserire nuovi frutti nel loro programma di svezzamento. Generalmente, i frutti acidi come la melagrana si cominciano a proporre dopo l’anno di età, sempre con il benestare della pediatra. Questo frutto è molto indicato per bimbi e ragazzini in crescita perché è ricco di vitamina C, che sostiene il sistema immunitario e aiuta a contrastare raffreddori e malanni tipici della stagione autunnale.