Ott 022018

Pannolini lavabili: secondo me la scelta vincente e ti spiego perché

Pannolini lavabili: secondo me la scelta vincente e ti spiego perché

Per noi mamme sensibili al benessere dei nostri piccoli ma anche al mondo nel quale cresceranno, l’ecologia non è un discorso da sottovalutare. Sai che grosso impatto ha sull’ambiente, annualmente, l’uso di pannolini usa e getta? Comodi e pratici, senza dubbio, ma a quale prezzo sia economico che in termini di inquinamento? Per questo ho scelto per mio figlio, e consiglio anche a te, di passare ai pannolini lavabili!

pannolini lavabili

Pannolini lavabili: cosa sono?

I pannolini lavabili moderni sono la naturale evoluzione di quelli che usavano le nostre nonne. Ai tempi, ti assicuro, l’ambiente era molto più pulito e il problema dei rifiuti e dell’inquinamento praticamente non esisteva. Si tratta di pannolini in tessuto, da imbottire con appositi materiali assorbenti e che possono essere lavati e riutilizzati infinite volte. Se consideri che un neonato, nei primi 3 mesi di vita, viene cambiato dalle 6 alle 8 volte al giorno è presto fatto il conto di quanto si risparmia sia in termini economici che ecologici.

I vantaggi dei pannolini lavabili

Pensi che i pannolini lavabili siano poco igienici, poco pratici o scomodi? Posso garantirti che non è così. Usare questa tipologia di pannolino ha tantissimi vantaggi, di cui beneficerà soprattutto il tuo bimbo o la tua bimba. Ad esempio:

  • sono in tessuto, quindi traspiranti. Minor rischio di irritazioni da sudamina, di dermatiti da contatto, di irritazioni;
  • li lavi tu, con detersivi di tua scelta, delicati ed ecologici. Non sono trattati con sbiancanti e igienizzanti spesso tossici e nocivi, come i pannolini usa e getta;
  • si adattano meglio al corpo del bimbo o della bimba, perché versatili e di grande vestibilità essendo in tessuto, quindi il piccolo è più libero;
  • sono più leggeri e meno ingombranti, favorendo così i naturali movimenti del bambino, cosa importantissima soprattutto nella fase di gattonamento, quando il pannolino spesso ingombra.

Infine, come abbiamo già detto, permettono di risparmiare tantissimo in termini di spesa (i pannolini usa e getta costano!) e hanno un pressoché irrilevante impatto ambientale.

pannolini lavabili

Manutenzione dei pannolini lavabili

Hai paura che la scelta del pannolino lavabile ti obblighi poi a un surplus di lavoro enorme per lavarli e averne sempre di puliti? Non è così. La mutandina, per esempio, non va cambiata ogni volta e nella maggior parte dei casi ti basterà lavare l’imbottitura estraibile. I tessuti utilizzati sono di buona qualità, quindi ad asciugatura rapida. I pannolini lavabili si possono mettere senza alcun problema in lavatrice. Un suggerimento per evitare che l’uso di questi pannolini gravi troppo in termini di fatica? Quando cambi il tuo bimbo dai una veloce sciacquata al pannolino con acqua bollente e poi tienili tutti insieme in un apposito contenitore per la biancheria. Quando ne avrai accumulati alcuni potrai fare una lavatrice unica. Con una decina di pannolini, e un investimento pari a un terzo di quello che spenderesti per gli usa e getta, riuscirai a coprire tutto il periodo della vita in cui il tuo piccolo ne avrà bisogno.

Io per il mio cucciolo uso i pannolini lavabili Pps e mi trovo molto bene. E tu? Cosa nei pensi dei lavabili? Li hai provati? Condividi la tua esperienza con un commento!